Friday, 26th May 2017

«

»

giu 20 2007

Jazoon 2007: stiamo arrivando!

Come al solito, il tempo vola rapidamente. Mancano ormai pochi giorni a domenica prossima, 24 giugno 2007, giorno di apertura di Jazoon 07, la “neonata” conferenza su Java e dintorni, che si svolgerà a Zurigo, in Svizzera, fino a giovedì 28. Jazoon richiama insieme esperti e professionisti di Java (anche dal mondo dell’industria) e tecnologie open source provenienti da tutta Europa.

Sono relatore con un amico di vecchia data, Fabrizio Giudici, in alcune presentazioni e demo. Ecco il programma dettagliato:

  1. Technical Presentation: Parallel Computing Scenarios and the new challenges for the Software Architect . Previsto per giovedì 28, ore 11:50 – 12:30, Arena 8
  2. Software demo: blueMarine – a desktop app for the open source photographic workflow. Previste due “puntate: martedì 26, ore 12:00 – 12:50, Arena 2, e giovedì 28, ore 14:00 – 14:50, Arena 1
  3. BOF (insieme a Moritz Petersen): Towards a “unified community” for Java imaging developers. Previsto tra le 19 e le 22 di martedì 26, con orario dettagliato ancora da stilare a cura degli organizzatori di Jazoon.

La mia partecipazione a Jazoon trae le proprie origini da un intervento che Fabrizio Giudici e io tenemmo a JavaPolis 2006, avente come oggetto la relazione tra Java e calcolo distribuito, e l’enorme spettro di potenziali applicazioni in un buon numero di campi diversi. Allora, avevamo discusso un caso di studio di applicazione all’elaborazione di immagini astronomiche, ma nel frattempo la situazione è cambiata di molto, e in meglio. Ecco perché:

  1. blueMarine, un programma open source interamente sviluppato da Fabrizio per ottimizzare la gestione dell’intero flusso dell’elaborazione delle immagini digitali, è diventato più stabile e maturo. blueMarine è basato sulla piattaforma NetBeans, e se ne attende a breve il rilascio di una versione beta.
  2. E’ stata migliorata la stabilità del mio progetto Pleiades, uno strumento open source per l’elaborazione avanzata delle immagini (anche astronomiche) concepito per funzionare in un contesto distribuito. Inoltre, un plugin apposito (forse il primo non sviluppato dall’autote) è stato sviluppato per integrare Pleiades in blueMarine.
  3. La Sun ha reso disponibile la sua infrastruttura per il Grid Computing a 24 paesi nel mondo.
  4. Ultimo ma non meno importante, la piattaforma Java ha beneficiato di notevoli miglioramenti prestazionali in molti ambiti, incluse le complesse applicazioni GUI. Inoltre, c’è ormai una ampia scelta di librerie scritte in Java per l’elaborazione delle immagini. Così, si ha la sensazione che siano ormai maturi i tempi per fare qualcosa per la comunità di sviluppatori Java in questo settore, che appare assai frammentata: possiamo provare a gettare le basi per una comunità unica e integrata? Il nostro BOF “sperimentale” a Jazoon cerca di rispondere a questa domanda. Chiunque si trovasse da quelle parti e fosse interessato all’argomento è invitato a partecipare.

Infine, io personalmente sarò il “portabandiera” del neonato JUG della mia città, il JUG Genova.

Arrivederci a tutti a Jazoon, allora!

This post is also available in: Inglese